Lun-Mer-Ven 9:30/19:30 Mar-Gio 9:30/12:30+39 349 1490358

About Me


Amo il mio lavoro e lo faccio con passione, cercando sempre di capire e rispettare le persone che ho davanti e i loro sogni.

AMANDA ALESSANDRINI

Una cosa che mi ha sempre contraddistinto è l’empatia.

Mi è sempre stato facile parlare con le persone, vedere il bello che hanno dentro e trovare punti di contatto. Mi piace mettere la gente  proprio agio e farla stare bene. Adoro ridere e scherzare insieme ai miei clienti!

La fotografia è stata per me un grande mezzo di introspezione che mi ha aiutata a vedermi veramente.

Quello che faccio oggi è aiutare le persone a vedere le loro emozioni, il loro mondo interiore, la loro bellezza.

Mi piace scattare ritratti, gestire la luce per valorizzare chi ho davanti, scegliere con cura fondali e accessori per raccontare al meglio le vite che si  trattengono davanti alla mia lente.

 


 

Sono immersa nella fotografia da sempre, grazie a mio padre Mario che ha aperto il suo studio fotografico a Gambettola nel 1972.

Sono cresciuta avendo nelle narici gli odori di sviluppo e fissaggio e vedendo passare davanti ai miei occhi tantissima vita in formato 10X15 su carta lucida.

Mio padre è stato la mia prima scuola, da lui ho imparato non solo la tecnica fotografica, ma anche a relazionarmi con le persone e ad avere cura e rispetto dei loro momenti più importanti.

Nel 2000 inizia la mia formazione presso l’Istututo Europeo di Design (IED) di Roma, dove ho frequentato, diplomandomi, il corso triennale di fotografia.

Negli ultimi anni ho scelto di specializzarmi nella fotografia di famiglia, maternità e bambini e continuo la mia formazione in questo ambito seguendo corsi, workshop e le ultime tendenze in merito.

Ah, dimenticavo!

Ho un’altra grande passione, l’aerea. Sono un’insegnante di ginnastica acrobatica aerea.

Sì, esattamente…quelle cose che si vedono al circo.

Io sono una di quelle pazze che si arrotolano in aria sui tessuti e poi si lasciano cadere a testa in giù nel vuoto!

Che dire, come accade quando la luce attraversa una lente, mi piace guardare il mondo anche a rovescio!